La Cenerentola

Gioachino Rossini

Da Giovedì 01 Gennaio 1970

Data Luogo Acquista






In occasione dei 150 anni dalla morte di Gioachino Rossini, il Maggio mette in scena uno dei suoi capolavori più apprezzati. «Una volta c’era un re»: è la canzone di Cenerentola, che sogna di sfuggire alle due sorellastre sciocche e importune, e che diventerà realtà sposando il principe don Ramiro. Liberamente ispirata alla fiaba di Charles Perrault, la matrigna è sostituita dallo spassosissimo don Magnifico, intendente dei bicchiere presidente al vendemmiar; Cenerentola non perde la scarpetta, ma è il furbo Alidoro a organizzare la festa che le farà incontrare il principe, inscenando un falso incidente per permettere a lei di essere riconosciuta. Il lieto fine è assicurato, con una punta di malizia, dalla novella sposa che rivolgendosi al patrigno e alle sorellastre canta «sarà mia vendetta il lor perdono».




La Cenerentola, ossia La bontà in trionfo
Melodramma giocoso in due atti
Musica di Gioachino Rossini
Libretto di Jacopo Ferretti dalla fiaba di Charles Perrault
Prima rappresentazione: 25 gennaio 1817 al Teatro Valle, Roma

Artisti
Maestro concertatore e direttore
Giuseppe Grazioli

Regia
Manu Lalli

Scene
Roberta Lazzeri

Costumi
Gianna Poli

Luci
Vincenzo Apicella

Angelina
Teresa Iervolino/Laura Verrecchia (8, 10, 13)

Don Ramiro
Diego Godoy/David Ferri Durà (8, 10, 13)

Dandini
Christian Senn/Vincenzo Nizzardo (8, 10, 13)

Alidoro
Ugo Guagliardo

Don Magnifico
Luca Dall'Amico

Clorinda
Eleonora Bellocci

Tisbe
Ana Victoria Pitts

p class="p1">Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino
Maestro del Coro Lorenzo Fratini
Durata
Atto I:1 h e 40 minuti | Intervallo:30 minuti | Atto II:1h e 05 minuti | Durata Complessiva: 3 ore e 15 minuti circa
Prezzi
A partire da 5€
Locandina