INFORMAZIONI

La biglietteria del Teatro del Maggio è aperta dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 18.00 e da due ore prima dell’inizio degli spettacoli.

Gli spettacoli inizieranno all’ora indicata sui biglietti. Non è consentito l’accesso in sala durante la rappresentazione.
I biglietti acquistati non possono essere rimborsati o sostituiti. In caso di annullamento dello spettacolo sarà proposto, quando possibile, un evento alternativo.
E’ consentito l’accesso al parcheggio nel piazzale interno del Teatro del Maggio per l’acquisto degli spettacoli negli orari di biglietteria.
Il Servizio Cortesia – 055 2001278 – è attivo dal lunedì al sabato dalle 10 alle 18, per informazioni e vendite telefoniche.


COME ACQUISTARE

  • Online con carta di credito (senza costi aggiuntivi di prevendita). Coloro che hanno acquistato il biglietto online riceveranno via email il biglietto in formato .pdf (insieme alla ricevuta di pagamento), che potranno mostrare da un proprio dispositivo mobile (smartphone o tablet) oppure stampare autonomamente e presentarsi direttamente agli ingressi del Teatro. Chi fosse nell’impossibilità di stampare il biglietto internet, può chiedere di stamparlo in biglietteria.
  • Alla biglietteria del Teatro del Maggio, Piazzale Vittorio Gui 1, aperta dal lunedì al sabato dalle 10.00 alle 18.00 e da due ore prima dell’inizio degli spettacoli , con servizio di prevendita del 10%.
  • Nei punti vendita Vivaticket (scoprili tutti consultando il sito www.vivaticket.it), incluso l’Info Point del Comune di Firenze in Piazza Stazione 4, con servizio di prevendita del 10%.
  • Alla biglietteria Boxoffice, via delle Carceri Vecchie 1, Firenze, (lunedì/venerdì 10-19, sabato 10-14) con servizio di prevendita del 10%.
  • Presso il negozio Dischi Fenice, Via Santa Reparata 8/B, dal lunedì al venerdì ore 9:30-13:30 e 15:30-19:30 e il sabato 9-13:30, con il servizio di prevendita al 10%.
  • Telefonando al numero 055 2001278, dal lunedì al sabato dalle 10 alle 18, con servizio di prevendita del 10% (pagamento con carta di credito).
  • Presso la Ex Chiesa di San Giovanni / Fonderia Cultart, via S. Giovanni 9, Prato, (lunedì/venerdì, ore 10-13 e 14.30-18.30), con servizio di prevendita del 10%.
  • Alla biglietteria del Teatro della Pergola, via della Pergola 30, Firenze, (lunedì/sabato, ore 9.30-18.30), con servizio di prevendita del 10%.

PUNTI VENDITA EDICOLE

Grazie all’iniziativa indetta dal Comune di Firenze, le Edicole della città hanno la possibilità di essere punto vendita del Maggio Musicale Fiorentino.
Le Edicole aderenti al progetto sono infatti rivenditori autorizzati dei biglietti degli spettacoli del Teatro del Maggio, sono dotate di pc e hanno accesso diretto alle piante del Teatro attraverso il circuito di vendita Vivaticket. Ai prezzi viene applicato il diritto di prevendita del 10%, uniformemente alle altre biglietterie ufficiali del Teatro, e i biglietti possono essere stampati direttamente al momento dell’acquisto. Il pagamento può avvenire in contanti o carta di credito. Le Edicole aderenti all’iniziativa sono facilmente riconoscibili grazie ad una locandina esposta sul loro chiosco.

Sono già punto vendita del Maggio Musicale Fiorentino:
Edicola di Marco Degl’Innocenti e C. – PIAZZA DEL PESCE, 1R
Edicola F.lli Montano di Antonella Montano – PIAZZA DELLA REPUBBLICA
La tua Edicola di Giovanni Rigacci – VIA SAN GALLO, 15R
Edicola di Enrica Dozzi – VIA NAZIONALE, 60/62R
Edicola di Emanuele Andreini – BORGO SAN FREDIANO, 177R
Edicola Gucci di Francesca Farinella – PIAZZA GIORGINI, 6
Edicola Emmeti di Antonella Tanzi – VIA VITTORIO LOCCHI, 47F
Edicola Nincheri – PIAZZA DALMAZIA
Il chiosco di Andrea Casini – VIA UGO MOSCHI

 

Prevendita
Ai prezzi indicati sarà applicato il 10% come diritto di prevendita. Il diritto di prevendita non sarà applicato per gli acquisti online e per i biglietti acquistati il giorno stesso della rappresentazione.

18App e Carta Docente

Il Teatro del Maggio aderisce ai progetti ministeriali “Carta Docente” e “18 App”. È possibile acquistare i biglietti degli spettacoli con Carta Docente e 18 App esclusivamente alla biglietteria del Teatro del Maggio in orario di prevendita (dal lunedì  al sabato 10-18).
Il valore di ogni voucher emesso con Carta Docente o 18App deve sempre corrispondere al prezzo intero unitario del biglietto richiesto (senza prevendita).
Ogni voucher consente l’acquisto di 1 biglietto o abbonamento: non è possibile utilizzare 1 voucher per 2 o più biglietti o abbonamenti.
I voucher emessi con Carta Docente e 18App, così come i relativi biglietti, sono nominativi, pertanto è consentito l’utilizzo di 1 voucher per data di spettacolo.

Riduzioni

Riduzioni sugli acquisti dei biglietti sono riservate a: over 65, soci di Associazioni di volontariato convenzionate, Cral aziendali convenzionati, ARCI, iscritti Università dell’Età Libera, dipendenti e iscritti all’Università degli Studi di Firenze, soci UniCoop Firenze Toscana, possessori della carta SDIAF, possessori della tessera d’ingresso alla Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze, abbonati alla stagione Amici della Musica di Firenze e alla stagione del Teatro della Pergola, possessori del biglietto delle mostre a Palazzo Strozzi, Museo Stibbert, Museo Enrico Caruso-Villa Bellosguardo, Circolo Teatro del Sale. Dette riduzioni non sono applicabili per acquisti effettuati tramite il sito web della Fondazione.

Disabili

Per ottenere un abbonamento disabili o un biglietto disabili è necessario presentare al momento dell’acquisto idonea documentazione che attesti almeno il 70% di invalidità. Qualora la documentazione attesti il diritto all’accompagnatore, quest’ultimo accederà al Teatro gratuitamente.

Rimborsi

I biglietti acquistati non possono in nessun caso essere rimborsati o sostituiti. In caso di annullamento dello spettacolo sarà proposto, quando possibile, un evento alternativo. La richiesta di rimborso dovrà essere effettuata entro 7 giorni dalla data dello spettacolo stesso, presentando il tagliando integro, senza quindi aver effettuato l’accesso alla sala.

In caso di necessità, il Teatro del Maggio si riserva la possibilità di modificare i programmi e i luoghi degli spettacoli.