Accademia
La principessa di gelo
La principessa di gelo
dal 23 maggio 2021 al 27 maggio 2021
dal 23 maggio 2021 al 27 maggio 2021
Si prega di prendere visione dell'informativa COVID-19 nella gestione dei posti   

A causa di previsioni meteorologiche avverse per la giornata di lunedì 24 maggio, il Teatro del Maggio informa il gentile pubblico che la recita di La principessa di gelo in programma alle ore 19 nella Cavea è rimandata a mercoledì 26 maggio 2021 sempre alle ore 19.

I possessori del biglietto per il 24 maggio 2021 e il 7 aprile 2020 (data originaria dello spettacolo) potranno accedere tranquillamente alla nuova data senza dover cambiare il titolo d’ingresso.

Restano invariate le altre recite previste per il 25 e 27 maggio.

Il Teatro offre inoltre la possibilità di convertire il biglietto relativo alla recita del 26 maggio, per un’altra delle date de La principessa di gelo; in questo caso basta presentarsi presso la biglietteria del Teatro del Maggio, esclusivamente in orario e giorni di prevendita, restituendo il biglietto per operare il cambio data (posti disponibili limitati).

Per coloro che non hanno la possibilità di partecipare alla data del 26 maggio o di convertire il biglietto, la Fondazione del Maggio quindi rimborserà il costo dei biglietti relativi a partire da martedì 25 maggio 2021 fino a giovedì 27 maggio 2021.


-
Un principe sconosciuto, una principessa bellissima e di ghiaccio, una giovane schiava, tre ministri dell’imperatore cialtroni e impudenti. L’ultima opera del grande Giacomo Puccini si svolge infatti all’interno di una Cina misteriosa e affascinante che si svela attraverso le note come un nastro di seta cangiante che mostri le molteplici facce dell’amore: la passione irrefrenabile di Calaf e la lucida ferocia della principessa, il tenero sentimento di Liù e la costante attrazione per i vincitori del popolo di Pechino, pronto a cambiare idea al minimo mutare degli eventi. E poi i saggi ammonimenti dei ministri, confusi da una falsa bontà bagnata di ironia a fare da contraltare ad un boia malvagio e sordo davanti a qualunque richiesta di grazia.

Nuovo allestimento del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino in coproduzione con Venti Lucenti.
In collaborazione con l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino.
Con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze e il contributo dell’Assessorato all’Educazione del Comune di Firenze.
Editore Casa Ricordi, Milano.