fbpx

Tutti all’opera e tutti all’opera in piazza per il Musart Festival, il concerto di saluto estivo dell’Orchestra del Maggio

Tutti all’opera e tutti all’opera in piazza per il Musart Festival, il concerto di saluto estivo dell’Orchestra del Maggio

Tutti all’opera e tutti all’opera in piazza per il Musart Festival, in perfetta armonia tra architettura e musica in una delle più suggestive di Firenze e dove il Maggio torna dopo circa trent’anni. Alle 21.15 il grande concerto prima della pausa estiva del Maggio Musicale Fiorentino.

 

Firenze, 25 luglio 2018 – A pochi giorni dal termine dell’81° Festival e dalla trasferta a Ravenna con il maestro Riccardo Muti per il Macbeth di Verdi che ha celebrato i cinquant’anni del suo debutto fiorentino, l’Orchestra del Maggio Musicale ha continuato a proporre la musica alla città con tre concerti nei quartieri fiorentini.  Chiude ora in grande stile, prima di una breve pausa estiva salutando Firenze, il pubblico e i turisti con un appuntamento in uno dei luoghi più belli e “acustici” della Città, piazza Santissima Annunziata per il Musart Festival.

 

Con i bravissimi e talentuosi giovani artisti dell’Accademia la grande Orchestra del Maggio  diretta da Valerio Galli si presenterà al pubblico fiorentino e dei turisti in un grandioso concerto all’aperto alle 21.15. Musiche e sinfonie d’opera celeberrime, arie tra le più popolari e amate del repertorio lirico per coinvolgere tutti in una festa con Verdi, Rossini, Puccini, Bizet, Ponchielli e le loro pagine indimenticabili.

 

Il programma prevede di Gioachino Rossini, da Il Barbiere di Siviglia, l’ Ouverture  e l’aria “Largo al factotum” cantata dal baritono William Hernandez; di Georges Bizet il preludio di Carmen e “l’Habanera” cantata dal mezzosoprano Vera Pilipenko; di Giuseppe Verdi la sinfonia da La forza del destino e “E’ strano, … sempre libera” l’aria di Violetta da La traviata, cantata dal soprano Carmen Buendia.

Di Giacomo Puccini, l’orchestra con Valerio Galli proporrà poi l’intermezzo da Manon Lescaut e “Un bel dì vedremo”  da Madama Butterfly nell’interpretazione del soprano Eunhee Kim.

 

Al termine la “Danze delle ore” dalla Gioconda di Amilcare Ponchielli e per il saluto finale – coinvolgendo tutti i giovani artisti  – una canzone del finire degli anni ’30 scritta da Cesare Cesarini “Firenze sogna”.

 

BIGLIETTI in prevendita nel circuito Boxoffice Toscana

PREZZI (compresi diritti di prevendita):

1° settore platea €28,50

2° settore platea €19,50

3° settore tribuna numerata €11,50