fbpx
Un brano inedito eseguito dai musicisti de ‘La città incantata’ a sostegno della raccolta fondi ‘Insieme per chi è in difficoltà’

Sarà eseguito giovedì 23 aprile, alle ore 18, da studenti e maestri affacciati a balconi e finestre.
L’evento sarà lanciato anche sui social.

La Scuola di Musica di Fiesole, il Conservatorio Luigi Cherubini, il Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra da Camera Fiorentina e il Liceo musicale IIS Alberti Dante aderiscono attraverso ‘La Città incantata’ alla raccolta fondi ‘Insieme per chi è in difficoltà’ (https://www.planbee.bz/it/project/insieme-per-chi-e-in-difficolta) con un brano inedito. Sarà eseguito per la prima volta da balconi e finestre dell’area fiorentina giovedì 23 aprile, alle ore 18, con il coinvolgimento di allievi e maestri. Un’iniziativa che rilancia il progetto di crowdfunding all’interno della campagna ‘Firenze per Firenze’ promossa da Fondazione CR Firenze e dal Comune di Firenze. I fondi serviranno ad aiutare i fiorentini che non riescono a pagare le spese di prima necessità a causa dell’emergenza sanitaria, la povertà sta aumentando a ritmi inattesi, andando a sostenere Banco Alimentare e Fondazione Caritas impegnate per loro in prima linea.

La Scuola di Musica di Fiesole ha voluto partecipare realizzando ad hoc il pezzo ‘Monodia’, scritto per l’occasione dal docente di composizione Andrea Portera che ha previsto più versioni, di crescente complessità, immaginando il coinvolgimento degli allievi più grandi e dei maestri. ‘Monodia’ prende spunto dal contrappunto melodico di Bach, che include nella melodia le basi della funzione armonica; i cambi di colore armonico, percepibili nella trama nonostante la struttura monodica, aprono e rinnovano l’adesione emozionale dell’ascoltatore. Per questo l’autore raccomanda un’esecuzione espressiva e cantabile, a cui i musicisti si stanno preparando con impegno in questi giorni. Studenti e professori si esibiranno dalle loro case, affacciati a balconi e finestre. Una grande comunità artistica a distanza che si riunisce virtualmente per un’importante causa. Le esibizioni saranno postate infatti sui canali social delle quattro istituzioni aderenti e della Fondazione CR Firenze.

Il progetto ‘Insieme per chi è in difficoltà’, promosso da Fondazione CR Firenze e dal Comune di Firenze in favore di Banco Alimentare e Fondazione Caritas, ha da poco oltrepassato la metà del suo obiettivo arrivando a raccogliere 27.000 euro. La campagna punta a raggiungere 50.000 euro e tutte le donazioni in arrivo serviranno a completare la raccolta per il progetto, oltre ad essere triplicate da Fondazione CR Firenze che, per ogni euro versato da ogni sostenitore, ne aggiungerà altri due. Le donazioni possono essere effettuate con carta di credito su PlanBee https://www.planbee.bz/it/project/insieme-per-chi-è-in-difficoltà o tramite bonifico bancario sul conto intestato a Fondazione Solidarietà Caritas Onlus IBAN IT23H0306909606100000067361 – CAUSALE: FIRENZE PER FIRENZE.

“Voglio ringraziare le quattro istituzioni per la loro speciale partecipazione musicale a sostegno del nostro progetto di raccolta fondi – afferma Gabriele Gori, Direttore Generale di Fondazione CR Firenze -. La musica regalerà certamente un momento di speranza e comunanza prezioso in questo momento di difficoltà. L’emergenza sanitaria sta rallentando ma lascerà nel nostro territorio nuove emergenze sociali ed economiche da affrontare. ‘Insieme per chi è in difficoltà’ è un’occasione importante per dare ora il proprio contributo”.

“Ci sono segnali che la fase emergenziale della pandemia stia rallentando – dichiarano gli assessori comunali al welfare Andrea Vannucci e alla cultura Tommaso Sacchi – ma non dobbiamo abbassare la guardia e soprattutto non dobbiamo lasciare indietro nessuno. Tantissime persone sono in difficoltà economiche. Bene dunque che continuino le campagne per dare una mano ai più fragili come quelle lanciate con la Fondazione CR Firenze e che importanti istituzioni culturali e musicali del territorio vogliano aderire per dare un loro contributo. Ci auguriamo che gli artisti de ‘La Città incantata’ possano proseguire questo progetto e che in futuro, a pandemia finita, magari possano organizzare un’iniziativa musicale per la città, finalmente tutti insieme dal vivo”.