fbpx
Maggio Metropolitano 2020: fourth edition

Ricomincia il Maggio Metropolitano, alla sua quarta edizione, con la prima data al Comune di Pelago nel Festival di Diaceto: venerdì 10 luglio 2020, ore 21.30, con l’Ensemble di Ottoni.

Firenze, 9 luglio 2020 – Dopo il grande successo di pubblico negli anni precedenti, riparte il Maggio Metropolitano con la quarta edizione finanziata dalla Città Metropolitana di Firenze: è il progetto rivolto ai Comuni della Città Metropolitana di Firenze con l’obiettivo di porre in risalto il patrimonio di valori, e intercettare le migliori energie del territorio, sperimentare nuove forme di partecipazione, volte a favorire collaborazioni e potenziare il rapporto tra cittadinanza metropolitana e Maggio Musicale Fiorentino.

Primo appuntamento venerdì 10 luglio 2020 ore 21.30 al Comune di Pelago, nell’ambito del Festival Diacetum, con l’Ensemble degli Ottoni e gli Artisti del Coro in una serata di arie d’opera di Wolfgang Amadeus Mozart, Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini. Protagonisti del concerto: Andrea Dell’Ira e Claudio Quintavalla alle trombe; Luca Benucci, Michele Canori, Alberto Serpente ai corni; Andrea d’Amico, Massimo Castagnino ai tromboni; Gabriele Malloggi al Trombone basso; Mario Barsotti al Basso tuba. Protagonisti anche il soprano Chiara Chisu e il tenore Leonardo Melani. Coordinatore musicale e arrangiamenti di Fabiano Fiorenzani.

Giovedì 16 luglio ore 21.15, invece, è previsto  il secondo appuntamento al Comune di Sesto Fiorentino (Biblioteca Ernesto Ragionieri) con gli Artisti dell’Accademia del Maggio in un concerto d’arie d’opera di Antonio Vivaldi, Wolfgang Amadeus Mozart, Georg Friedrich Händel, Gioachino Rossini, Gaetano Donizetti, Giuseppe Verdi e Arrigo Boito. Protagonisti della serata: Julia Costa (mezzosoprano), Shuxin Li (basso), Carmen Buendía (soprano) e Claudio Marchetti  (pianoforte).

Per tutti gli spettacoli del ciclo Maggio Metropolitano,  se non diversamente previsto, i biglietti saranno distribuiti, a semplice richiesta, all’ingresso della sala nel rispetto delle norme anticovid ed in totale sicurezza.