fbpx

“La principessa di gelo”, uno spettacolo di Venti Lucenti

“La principessa di gelo”, uno spettacolo di Venti Lucenti

La storia della principessa Turandot è antica, risale a tanto tempo fa, eppure è viva, reale… Ci appartiene… Racconta di una bellissima principessa, Turandot, una giovane donna che aveva paura e che si nascondeva dietro le parole. Ne aveva fatto la sua fortezza. La sua prigione.
Turandot aveva perduto la gioia, ed era diventata “la principessa di gelo”. Crudele, lontana, chiusa nel silenzio del suo mistero. Senza speranza, senza passione, senza amore. Dura e splendida come un cristallo. Molti principi avevano tentato invano di risolvere il suo enigma, di svelare le sue parole ma nessuno vi era riuscito… Fino a quando…

Cominciato nell’autunno 2019, il progetto “All’Opera… Le scuole al Maggio” avrebbe dovuto debuttare con la riduzione dall’opera Turandot di Giacomo Puccini a marzo 2020 al Teatro del Maggio Musicale Fiorentino ma la pandemia non ne ha permesso la messinscena, naturale conclusione del percorso formativo che dal 2006 forma e porta in scena gli studenti delle scuole fiorentine attraverso un progetto di avvicinamento e divulgazione dell’opera lirica, tra i più originali del panorama europeo, che ha coinvolto negli anni oltre 145.000 studenti di cui oltre 10.000 in palcoscenico.
Ideato da Venti Lucenti, lo spettacolo è realizzato in coproduzione con il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, grazie al sostegno di Fondazione CR Firenze e al contributo dell’Assessorato all’Educazione e Welfare del Comune di Firenze e in collaborazione con l’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino.

L’edizione 2021 de La principessa di gelo prevede la presenza di studenti degli Istituti Monticelli, Balducci, Vittorio Veneto, Salesiano dell’Immacolata e De Filippo che sono stati selezionati da Le Chiavi della Città e che parteciperanno dalla platea alle quattro recite previste, aprendo la stagione in Cavea del LXXXIII Festival del Maggio Musicale Fiorentino.

Sul palco, diretti dalla regista Manu Lalli gli attori di Venti Lucenti insieme ai cantanti solisti Elina Ratiani (Turandot), Angelo Fiore (Calaf), Rosalia Cid (Liù). A suonare dal vivo l’Orchestra V. Galilei della Scuola di Musica di Fiesole diretta dal Maestro Giuseppe La Malfa.

Manu Lalli, Direttore Artistico di Venti Lucenti: “Speriamo con questo momento di collettività in presenza (con il rispetto di tutte le normative anti contagio) di partecipare, anche se in piccola parte, e attraverso l’arte e la musica, ad una rinascita delle attività artistiche dei ragazzi e soprattutto di dare ai giovani protagonisti un segnale di speranza. La scuola, i docenti, l’esperienza educativa sono la base della creazione dei cittadini di domani. Il progetto “All’Opera… Le scuole al Maggio!” ha formato alla conoscenza dell’Opera Lirica migliaia di ragazzi della città ed è con rinnovato slancio che ci auguriamo di vedervi numerosi a teatro per partecipare assieme ai vostri ragazzi a questa bella festa cittadina!”.

Le Chiavi della Città escono da scuola e approdano a teatro – ha detto l’Assessore all’Educazione Sara Funaro – :gli studenti degli istituti cittadini che hanno aderito al progetto di avvicinamento e divulgazione dell’opera lirica indosseranno i panni di attori e si esibiranno nella Cavea del Teatro del Maggio. Sarà una gioia immensa vederli impegnati in un’opera teatrale che consente di tirare fuori le loro qualità artistiche ed espressive. Gioia di cui siamo stati privati lo scorso anno a causa dell’emergenza Covid e della conseguente impossibilità di svolgere iniziative in presenza”. “Il teatro è portatore di dimensione di comunità e senso di appartenenza – ha continuato Funaro -, due principi importanti nel percorso formativo ed educativo dei nostri studenti. Il binomio Venti Lucenti e Teatro del Maggio Musicale Fiorentino è garanzia di qualità – ha continuato Funaro – e la collaborazione, cresciuta negli anni, tra queste due realtà artistiche con il mondo della scuola dà risultati importanti sui quali vogliamo continuare a investire. Perché la scuola deve offrire ai ragazzi nozioni teoriche, ma anche opportunità pratiche attraverso le quali mettersi alla prova”.

‘’La nuova edizione del Maggio Musicale Fiorentino – dichiara il Direttore generale della Fondazione CR Firenze Gabriele Gori – non poteva cominciare nella maniera migliore. L’esperienza di Venti Lucenti e il progetto ‘All’Opera’ sono tra le iniziative più originali nel panorama musicale nazionale e internazionale. Se ne siamo i principali sostenitori è perché crediamo moltissimo nel valore fortemente educativo della musica e, soprattutto, nel suonare e recitare assieme. Quest’anno, in particolare, il progetto assume una valenza speciale dettata dalla gravità dei mesi che abbiamo appena trascorso e crediamo vivamente che la gioia dei bambini e delle loro famiglie segni per tutti noi la ripresa di una vita normale all’insegna della socialità. Siamo vicini agli studenti, ai loro genitori e a tutto il team di Venti Lucenti che ha dimostrato come la musica e lo spettacolo siano più forti della pandemia. Bravi’’.
_
Info e biglietti
https://bit.ly/PrincipessaDiGelo_Cavea
Biglietti 10€
Biglietti under16 5€
www.maggiofiorentino.com

Ufficio stampa Venti Lucenti
Danila Prestifilippo
[email protected]
+39 3484591562
www.ventilucenti.it