fbpx

Concerto aperto a tutto il pubblico con gli Artisti dell’Accademia del Maggio

Concerto aperto a tutto il pubblico con gli Artisti dell’Accademia del Maggio

È aperto gratuitamente al pubblico il concerto di canto degli artisti dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino a chiusura dei corsi di questa stagione.

Martedì 14 luglio alle ore 21 al Teatro del Maggio Fiorentino.
I biglietti sono già in distribuzione presso la biglietteria del Maggio.

Firenze 9 luglio 2020 – Sono seicento i posti in sala – permessi dal nuovo decreto – quelli che verranno offerti gratuitamente al pubblico per assistere al concerto degli artisti dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino, martedì 14 luglio 2020 alle ore 21.

Il soprano Carmen Buendía, il soprano Rosalia Cid, il soprano Valentina Corò, il mezzosoprano Julia Costa,  il mezzosoprano Francesca Di Sauro, il basso Michele Gianquinto,  il baritono William Hernandez, il  soprano Nikoleta Kapetanidou,  il basso Shuxin Li, il soprano Francesca Longari,  il soprano Chiara Mogini, il tenore Dave Monaco,  il soprano Marilena Ruta, il  baritono Francesco Samuele Venuti, con al pianoforte Claudio Capretti e Claudio Marchetti  sono tutti artisti  dell’Accademia del Maggio Musicale Fiorentino che terminano il loro corso di studio e perfezionamento.

Gli artisti saranno impegnati in arie e duetti da Georges Bizet, Arrigo Boito, Gaetano Donizetti,  Georg Friedrich Handel, Rosendo Mato Hermida, Wolfgang Amadeus Mozart, Giacomo Puccini, Gioachino Rossini, Giuseppe Verdi dalle opere  La jolie fille de Perth (Bizet) , Mefistofele (Boito), L’elisir d’amore e Roberto Devereux ( Donizetti), Giulio Cesare (Handel),  Lela (Hermida), Le nozze di Figaro (Mozart), Gianni Schicchi (Puccini), L’italiana in Algeri (Rossini), I masnadieri, Flastaff, Un ballo in maschera (Verdi). Il  programma proposto scelto da ognuno degli allievi secondo la propria sensibilità, gusto e predisposizione rivelerà al pubblico le loro capacità e doti interpretative affinate  – oltre che nelle numerose lezioni e corsi che seguono nel biennio – già anche sul palcoscenico del Maggio nelle rappresentazioni delle opere nelle quali gli artisti dell’Accademia sono frequentemente chiamati a interpretare i personaggi come parte integrande del loro percorso formativo.