fbpx

Accordo Anfols: il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, per il progetto “Aperti nonostante tutto”, trasmette in diretta streaming il 10 novembre 2020 alle ore 20, “Die Schöpfung (La Creazione)” di Franz Joseph Haydn con il Maestro Zubin Mehta sul podio

Accordo Anfols: il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, per il progetto “Aperti nonostante tutto”, trasmette in diretta streaming il 10 novembre 2020 alle ore 20, “Die Schöpfung (La Creazione)” di Franz Joseph Haydn con il Maestro Zubin Mehta sul podio

Accordo Anfols: il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino, per il progetto “Aperti nonostante tutto”, trasmette in diretta streaming il 10 novembre 2020 alle ore 20, Die Schöpfung  (La Creazione) di Franz Joseph Haydn, oratorio per soli, coro e orchestra con la direzione del maestro Zubin Mehta.

La diretta sarà disponibile sul sito e sui social del Maggio, sui canali online dell’Agenzia Ansa (www.ansa.it), dell’Anfols (www.anfols.it/webtv) e dell’Agis (www.agisweb.it).

Firenze – 5 novembre 2020 – A seguito dell’accordo tra le 12 Fondazioni Lirico Sinfoniche italiane aderenti ad Anfols  che,  in risposta alla sospensione degli spettacoli indicata nel dpcm del 24 ottobre,  hanno deciso di proporre un palinsesto di nuove produzioni  da trasmettere gratuitamente in diretta streaming,  il Maggio Musicale Fiorentino si unisce al progetto “Aperti  nonostante tutto” e offre al pubblico on line sui propri social e tramite i canali online e social dell’Agenzia Ansa, l’esecuzione in diretta – il 10 novembre 2020 alle ore 20 – di Die Schöpfung (La Creazione) di Franz Joseph Haydn, oratorio per soli, coro e orchestra con la direzione del maestro Zubin Mehta e i solisti Hanna-Elisabeth Müller, Veta Pilipenko, Maximilian Schmitt, Michael Volle e il Coro e l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.

La Creazione è il capolavoro di musica sacra – basato sui testi della Genesi e dei Salmi e dal Paradiso Perduto di John Milton – di Franz Joseph Haydn che la compose fra il 1795 e il 1798, ispirato dai grandi oratori di Händel ascoltati a Londra. Una composizione monumentale e grandiosa con orchestrazioni di superlativa ricchezza in cui Haydn  combina lo splendore del classicismo con la maestosità della musica sacra – appunto – handeliana  scrivendo una delle pagine più straordinarie del repertorio della musica sacra. Grandi cori, slancio, musica potente e raffinata accompagnano l’ascoltatore attraverso le varie fasi della Creazione biblica, dall’esplosione della prima luce all’aria meravigliosa della creazione dell’uomo.

Il concerto, eseguito il 10 novembre nella grande sala del Teatro del Maggio in assenza di spettatori, raggiungerà la più ampia platea possibile grazie al web e, pur essendo una soluzione legata alla contingenza in atto e che mai potrà sostituire le attività dal vivo, mantiene con il pubblico non solo fiorentino un contatto fondamentale e comunque imprescindibile.

Si ringrazia la Fondazione Kielholz.
Si ringrazia per la collaborazione BMW – Concessionaria Brandini.
Per la decorazione floreale del palcoscenico si ringraziano Vieri e Lucia Torrigiani.

FRANZ JOSEPH HAYDN
Die Schöpfung (La Creazione) Hob. XXI:2
Oratorio in tre parti per soli, coro e orchestra

Testo di Lidley dal Paradiso perduto di John Milton e dalla Bibbia (Genesi e Salmi).
Versione tedesca di  Gottfried van Swieten.

Direttore Zubin Mehta
Gabriel/Eva (soprano):  Hanna-Elisabeth Müller – Uriel (tenore): Maximilian Schmitt  – Raphael /Adam – (basso): Michael Volle  – Mezzosoprano: Veta Pilipenko
Coro e Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino – Maestro del Coro Lorenzo Fratini